header i-Italy

Articles by: Gennaro Matino

  • After the two synods on the family convened in October 2014 and 2015, the publication of Pope Francis’s highly anticipated apostolic exhortation, Amoris Laetitia, or “The Joy of Love,” had raised hopes and concerns before he’d even written it.
  • Si è sorpreso il presidente della Regione Campania, De Luca, quando ha visitato l'ospedale Cardarelli dei malati “sospesi in corsia”, in attesa di giusta e dignitosa dimora. Si è indignato, ha alzato la voce, è andato lì per questo. Forse che non conoscesse lo stato delle cose? Sarà stato un gesto simbolico, di forte impatto per raccontare la vicinanza del governo regionale ai degenti, agli ammalati “ultimi” per ribadire il diritto alla salute di ogni cittadino. Serviranno anche “coup de théatre” per rimettere al centro della questione politica di questa regione, di questo Paese, i diritti svenduti della povera gente a partire dal diritto alla vita, ma nessuno creda che si sia così sciocchi da pensare che basti qualche gioco di prestigio comunicativo per nascondere il fatto drammatico che chi ha denari ha cura e chi non ne ha è a rischio, al di là delle barelle in corsia.
  • Non sarebbe stato preferibile rinunciare solo al dieci per cento della nostra economia per garantire spazi più liberi a paesi disperati, più dignità, sviluppo, pace? Non sarebbe stato giusto restituire ai quei popoli parte delle ricchezze da noi defraudate per secoli? La fame fa uscire i lupi dai boschi, recitava un antico proverbio, e i lupi ora sono in mezzo a noi.
  • Per riflettere sulla pace, in un giorno che la celebra. Da Napoli ma per tutto il mondo. "Quando prevale l’odio, esplode la guerra, quando vince il dialogo, nasce la speranza, quando si affermano le paure i popoli diventano deboli, quando vince il coraggio di stringersi la mano, vince la pace."
  • "Ucciso per vedere l’effetto che fa”. Massacrano l’amico per il solo desiderio di fare del male a qualcuno. Alcol e droga nella confessione shock di Manuel Foffo che, a Roma, insieme a Marco Prato, in una serata come tante, seviziano, torturano e uccidono Luca, adescato per una mancata serata “alternativa”
  • San Gennaro questa settimana è stato inconsapevole protagonista di una querelle che poco lo riguarda come santo, un pretesto perché qualcuno lo usi meglio di un altro a suo vantaggio. Il popolo c'entra come attore non protagonista, gli affari, quelli veri, "nel nome del popolo sovrano", si giocano altrove.
  • Le stazioni non sono solo il regno di bambini sfortunati in cerca di improbabile sopravvivenza, sono la masseria dello sfarzo arrogante e malato di una società che finge, si nasconde, giudica, condanna, mentre all'esterno si veste di moralismo nelle sue viscere si gonfia di corruzione. Le stazioni sono le città di sotto, il mondo sottosopra, dove il degrado di sfortunati interpreti di malata sostanza, protagonisti spesso inconsapevoli di un mondo falsamente diviso tra verità e maschera, tra realtà e finzione, tra carnefici e vittime, rimane nascosto, lontano, separato, indifferente alla fretta del viaggiatore, ai tempi di una vita in corsa
  • «A Napoli serve l'Esercito». l'uscita di Angelino Alfano di qualche giorno fa, giaculatoria giornalistica settimanale, sarebbe potuta diventare un fraseggio rap da proporre durante il prestigioso concorso canoro. Rocco Hunt l'avrebbe potuta interpretare alla grande e intitolare il suo brano: "Ancora". Credevo che servissero scuole, palestre, posti di lavoro, asili, campi da gioco, parchi pubblici, case di accoglienza, circoli culturali, oratori, percorsi di reinserimento sociale ...
  • Pareri diversi e interpretazioni diverse della storia, della vita, dello stesso Dio si possono anche titanicamente contrapporre, si possono sostenere con forza, ma la libertà, che è rispetto della libertà altrui, impone che alla fine del contendere, quel rispetto dell'altro, del diverso, prevalga su ogni volontà di dominio. Non mi sembra che quello che sta succedendo in parlamento e nella società riguardo alle coppie di fatto stia andando verso questa direzione. Basterà una legge per garantire spazi di civiltà dopo un confronto così acceso? La rete poi è una testimonianza impietosa e scandalosa, con la discesa in piazza su argomenti di vita vissuta come la coppia, i figli, nuove vie di unione familiare. Ha prodotto una inaudita aggressività, un disprezzo impensabile per chi la pensa diversamente

Pages