header i-Italy

Focus in Italiano::Arte e Cultura

Arte e Cultura

Scorsese: The Irishman ci mette di fronte al tabù della mortalità

Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci sono i protagonisti di The Irishman di Martin Scorsese, approdato alla Festa del Cinema di Roma, dopo aver aperto il 57esimo New York Film Festival lo scorso settembre. Il film racconta attraverso gli occhi del veterano della Seconda Guerra Mondiale, Frank Sheeran/De Niro, uno dei maggiori misteri irrisolti della storia americana, la scomparsa del leggendario sindacalista Jimmy Hoffa, interpretato da Al Pacino. Un viaggio epico che ci conduce negli angoli più oscuri della criminalità organizzata, con le sue procedure, gli scontri, un’arcana organizzazione sociale e legami con la politica.

La giostra dei giganti, un racconto autentico del carnevale di Viareggio

In pre-apertura alla 14° Festa del Cinema di Roma il film documentario di Jacopo Rondinelli che riprende il dietro le quinte del Carnevale di Viareggio. Per la prima volta parlano i protagonisti di questo evento spettacolare e pieno di magìa, noto in tutto il mondo, ma in realtà poco conosciuto, dove si fondono maestria e competizione da contrada

Pavarotti, il tenore che cantava al mondo

Presentato alla Festa del Cinema di Roma il docufilm dedicato al tenore che ha reso pop l'Opera

Sisters in Liberty: un viaggio che dura da più di 200 anni

Più che una semplice mostra, un viaggio che parte da Firenze fino ad arrivare a New York e che trova le sue radici nel ‘800 attraverso l’amore per l’arte e per gli ideali storici di quel tempo. Come punto focale un solo argomento: la Libertà.

'Fuori Piove' e siamo a New York

"Fuori Piove", il romanzo d’esordio, di Serena Ricciardulli per la prima volta arriva al pubblico della Grande Mela. E' stato presentato, nel corso di una giornata di pioggia, in un loft, vicino a Union Square. Ha organizzato tutto la società di comunicazione Your Italian Hub, insieme ad i-Italy e SpeakItaly NY. L'evento, questa volta, era rigorosamente in italiano ed è stato moderato da Francesca Di Matteo

Tante le star americane alla 14esima Festa del Cinema di Roma

Quattordicesima Festa del Cinema di Roma, ecco il programma di proiezioni ed ospiti, che dal 17 al 27 ottobre animeranno l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Razzismo, migranti, e cambiamenti climatici sono alcuni dei temi raccontati dalle opere selezionate” secondo Antonio Monda, al suo quinto anno da direttore artistico.

La storia del cinema e la storia dello sviluppo tecnologico

Tavola rotonda organizzata nell'ambito del Premio Solinas 2019, dal 2015 sotto la presidenza di Annamaria Granatello, che si è svolto a La Maddalena dal 19 al 22 settembre.

Il mio ricordo di Mario Mignone

In memoria del professore della State University di New York a Stony Brook, che ci ha appena lasciato. Dall'isola di Salina ci arriva un ricordo del professor Marcello Saija, suo amico e compagno di iniziative che hanno raccontato con profondità la Sicilia e l'emigrazione agli americani. Lui originario del Sannio, Marcello Saja un Siciliano doc. Con questo contributo-ricordo salutiamo Mario Mignone e il suo genuino e generoso contributo alla storia degli italiani in America

Oltre la cecità

In mostra per la prima volta in America, alla Casa Italiana Zerilli-Marimò. I disegni e gli scritti che Carlo Levi realizzò durante il distacco della retina. La storia di un contadino del golfo di Milazzo, emigrato in Svizzera, che li ha voluti comprare per poi proteggerli in un fienile

C'era una volta a....Hollywood, l'omaggio di Tarantino al cinema italiano

Il nuovo film di Quentin Tarantino, già' presentato a Cannes, arriva a Roma per una grande anteprima in attesa dell'uscita italiana con Sony Pictures il 18 settembre. Oltre al regista Quentin Tarantino, che indossava una t-shirt nera con la scritta Brutalism, a presentare il film anche Leonardo Di Caprio e Margot Robbie.

Milena Vukotic: Federico Fellini mi ha cambiato la vita

Intervista a Milena Vukotic. L'attrice, tra le più apprezzate protagoniste italiane del cinema, teatro e televisione, ricorda Fellini e Woody Allen. Su MeToo ci dice "è un bene che oggi se ne parli e che certi fatti siano venuti a galla. Eppure non sono convinta che cambierà molto negli equilibri di forza tra produttori, registi e attrici. Anche sul fronte della parità salariale, che negli Stati Uniti è argomento di scontro tra colleghi uomini e donne, c'è ancora molto da fare"

Mogol: Con il Berklee College un progetto per la musica classica

Mogol, il poeta della musica italiana, ha lavorato al fianco di grandi cantanti come Battisti, Mina, Riccardo Cocciante, Adriano Celentano, Mango, Gianni Morandi e tanti altri. Le sue opere letterarie seguono la traccia delle note per realizzare pietre miliari della musica che gli hanno permesso di ottenere il primo posto nelle classifiche per ben 121 volte in carriera.

Andrea Camilleri ed il suo "biglietto indecifrabile"

Ci lascia oggi a 93 anni il maestro della letteratura italiana contemporanea e non solo. Ci mancherà tutto di lui. Ma anche senza di lui continuerà la ricerca dei luoghi e dei profumi della Sicilia di Montalbano, una Sicilia che, come Vigata, molti di noi non troveranno perché geograficamente non esiste. Esiste però un luogo fatto di colori e sapori, di piatti indimenticabili, di persone disoneste ma anche di molta gente perbene che ama la giustizia e lotta per farla trionfare nonostante tutto.

Aspromonte, la terra degli ultimi

Il regista Mimmo Calopresti racconta del suo ultimo film sul riscatto di un piccolo paese della Calabria

“M” di Antonio Scurati ha vinto il premio Strega 2019

Trionfa Antonio Scurati alla 73esima edizione del Premio Strega 2019. Con il suo romanzo di oltre 800 pagine, “M. il figlio del secolo' (Bompiani), lo scrittore di origini napoletane ha ottenuto 228 voti nella serata finale del Ninfeo di Villa Giulia, a Roma, con uno stacco dagli altri autori della cinquina. Al secondo posto Benedetto Cibrario, con 'Il rumore del mondo' (Mondadori), 127 voti, e al terzo Missiroli Marco Missiroli con 'Fedeltà' (Einaudi), 91 voti. Al quarto posto Claudia Durastanti con 'La straniera' (La nave di Teseo), 63 voti, e al quinto Nadia Terranova con 'Addio fantasmi' (Einaudi), 47 voti. A presiedere il seggio Helena Janeczek, vincitrice della scorsa edizione del Premio Strega con 'La ragazza con la Leica'. Hanno votato in 556 su 660 aventi diritto al voto.

La battaglia pericolosa di Letizia

Per ben 19 anni, al servizio del quotidiano di Palermo “L’Ora”, Letizia Battaglia è considerata una pioniera del fotogiornalismo italiano e simbolo della lotta contro la mafia. A 84 anni la fotografa si racconta nel nuovo documentario della regista britannica Kim Longinotto, “Shooting the Mafia", presentato in anteprima al Biografilm Festival di Bologna.

"Il Traditore" di Marco Bellocchio. Quei bravi ragazzi all'italiana

Il film sulla storia del primo grande pentito di mafia. Tommaso Buscetta, l'uomo che cambio' i rapporti tra Stato e criminalità organizzata interpretato da Pierfrancesco Favino. "Il Traditore", venduto in oltre 24 paesi nel mondo, tra cui gli Stati Uniti, è una storia di crimine e tradimento su un uomo che è stato capace di lasciare la mafia, ma che ha vissuto il resto della sua vita da esule con la paranoia di venir ucciso, perché la mafia non dimentica.

Il rituale Baru-gongyang, il modo di mangiare più ecologico del mondo

Intervista con Sud,Jeong Kwan, una delle più importanti ambasciatrici di questa tradizione millenaria del rituale sacro con cui si mangia con gratitudine nei templi buddisti

La Puglia e la forza dei suoi giovani

Con Maria Cavallo, giovane rappresentante delle Cantine San Marzano. Dopo gli studi in legge a Ferrara, decide di tornare in Puglia e dedicarsi al business di famiglia oltre che alla valorizzazione del territorio. “New York mi ha messo alla prova, ma per me è solo una tappa.”

Quelle “Parole invisibili”

Nelle librerie e al Salone del Libro di Torino il nuovo romanzo di Stefano Carnicelli “Parole invisibili” che racconta la storia d’una madre e del suo unico figlio, affetto da autismo.