header i-Italy

You chose: ristorante

  • Cos’è rimasto di Little Italy a Manhattan? Lo storico quartiere è infatti sempre più snaturato e mangiato da SoHo e da Chinatown. Sicuramente è rimasto il ristorante "Emilio's Ballato". Incontriamo Emilio Vitolo che dal 1989 ha rilevato e gestisce il locale storico nato nel 1956. “Io fuori dal mio ristorante sono un pesce fuor d’acqua. Mi manca l’ossigeno. In strada sono smarrito. Qui, nel ristorante, ci passo sette giorni a settimana.” Anche la Domenica? “Certo. Alle otto di mattina sono qui. Mi rilasso. Ascolto la musica. Leggo. Sistemo qualche cosa nel ristorante. Il ristorante e’ il mio mondo. E il mondo viene da me.” “Io so fare solo questo. E continuero’ a farlo. I am a winner (intercalare in inglese). Sono contento di essere nato povero. La poverta’ mi ha dato una carica incredibile. Eppoi benedico l’America che mi ha dato il successo.” Hanno mangiato da lui sia Obama che Trump. "Religione e politica fuori dal mio ristorante. Faccio il ristoratore.”
  • I have dinner with Vittorio Assaf and Fabio Granato, the two eternal boys behind the successful restaurant chain in New York. Over a truffle pizza, burrata, and good wine they tell me their American story. Their friend and sommelier Alessandra Rotondi also joins us. Their new restaurant Serafina Meatpacking is about to open: “We came up with a menu just for adults. You must be at least 21 years old to order. It’s based on tequila.”